A CARTE SCOPERTE Guida didattica

1. Quale idea e immagine del silenzio viene fuori dal testo? C è anche oggi la necessità del silenzio secondo l articolo on line? .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. 2. Quali esempi tratti dal mondo della religione vengono citati per sostenere la bontà del silenzio? .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. #oraetlabora .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. In un articolo del 1 maggio 2018 di Famiglia Cristiana on line il giornalista Giuseppe Anfossi raccoglie e commenta vari interventi di Papa Francesco sul valore del lavoro che dovrebbe essere attività fondamentale per la dignità dell uomo in linea ovviamente con i princìpi della dottrina sociale della Chiesa. 7 ta l essenza del suo discorso. Con un elogio autentico all imprenditore, figura fondamentale di ogni buona economia, a patto però che non si trasformi in speculatore: «Il vero imprenditore conosce i suoi lavoratori, perché lavora accanto a loro, lavora con loro. Non dimentichiamo che l imprenditore dev essere prima di tutto un lavoratore. Se lui non ha questa esperienza della dignità del lavoro, non sarà un buon imprenditore. ( ) Nessun buon imprenditore ama licenziare la sua gente... . Lo speculatore, nel pensiero sociale di Francesco, rappresenta il rischio degenere dell imprenditore: «Lo speculatore non ama la sua azienda, non ama i lavoratori, ma vede azienda e lavoratori solo come mezzi per fare profitto. Usa azienda e lavoratori per fare profitto. Licenziare, chiudere, spostare l azienda non gli crea alcun problema, perché lo speculatore usa, strumentalizza, mangia persone e mezzi per i suoi obiettivi di profitto. Quando l economia è abitata invece da buoni imprenditori, le imprese sono amiche della gente e anche dei poveri. Quando passa nelle mani degli speculatori, tutto si rovina. Con lo speculatore, l economia perde volto e perde i volti. un economia senza volti. Un economia astratta . In altre occasioni Francesco aveva citato la Costituzione italiana. «Gli uomini e le donne si nutrono del lavoro: con il lavoro sono unti di dignità , «Celebriamo san Giuseppe lavoratore ricordandoci sempre che il lavoro è un elemento fondamentale per la dignità della persona . Lo afferma il papa in un tweet nel giorno in cui si celebra il primo maggio, festa dei lavoratori. Non è certo la prima volta che Francesco si esprime in favore del lavoro e soprattutto della sua dignità, in linea con i suoi predecessori e con la dottrina sociale della Chiesa, a cominciare dall enciclica Rerum Novarum di Leone XIII. Il lavoro è considerato da papa Bergoglio una priorità assoluta fin dall inizio del suo pontificato, come si legge nell Evangelii gaudium, la sua esortazione apostolica che denuncia tra l altro la condizione di precariato in cui versano tanti uomini e donne nel Pianeta, vittime della «globalizzazione dell indifferenza e della «cultura dello scarto . Memorabili le parole pronunciate di fronte ai lavoratori dell Ilva di Genova, il 27 maggio dello scorso anno: «L obiettivo vero da raggiungere non è il reddito per tutti, ma il lavoro per tutti , aveva sottolineato Francesco, proprio nei giorni in cui si parlava molto di «reddito di cittadinanza , ovvero di un sussidio generalizzato, una rendita a vita per chi non dispone di un lavoro. «Il lavoro è una priorità umana. E pertanto è una priorità cristiana , aveva detto Francesco con in testa l elmetto giallo degli operai dell Ilva. Una premessa che racchiude già tut- 70
A CARTE SCOPERTE Guida didattica