A CARTE SCOPERTE Guida didattica

Approfondimenti CINEFORUM Visione del lm: THE ISLAND di Michael Bay, USA 2005, 136 #sognolapace Trama: Il film è ambientato nel 2019 quando il mondo è divenuto invivibile a 13 causa di una contaminazione. In una struttura incontaminata e organizzatissima a livello tecnologico vive il protagonista della storia, Lincoln 6 Echo, il quale vorrebbe vincere una lotteria che permette alle persone estratte di andare su un isola considerata l ultimo luogo naturale privo di agenti patogeni. Nel corso del tempo però egli dubita della realtà in cui vive e dopo varie vicissitudini scopre che si trova in un azienda biotecnologica sotterranea adibita a produrre cloni e che il mondo esterno in verità non è contaminato né in pericolo. Una volta fuggito in superficie insieme alla sua amica Jordan 2 Delta, clone proprio come lui, si rende conto dello scopo della fabbrica degli orrori in cui vivevano: i clienti facoltosi si lasciavano clonare per avere a disposizione organi in caso di necessità o per portare avanti gravidanze. Entrambi i protagonisti cercano i loro originali in superficie braccati dal dottor Merrick, scienziato a capo della struttura, che ha assoldato nel frattempo il veterano di guerra Albert Laurent per recuperare i due evasi. Idea centrale: il film tratta in modo fantascientifico temi legati alla presa di coscienza di sé e alla dignità della vita umana attraverso un nodo bioetico come quello della clonazione. Si può cogliere in questa opera cinematografica anche il rapporto tra scoperte scientifiche ed etica. Tutto quello che, grazie alla scienza, è tecnicamente possibile fare è sempre moralmente lecito? Visione del lm: ALLA LUCE DEL SOLE di Roberto Faenza, ITALIA 2005, 93 Trama: Il film è di genere biografico e tratta della vita di don Pino Puglisi, presbitero ucciso dalla mafia il 15 settembre 1993, giorno del suo compleanno, nel quartiere di Palermo dove era cresciuto. Arrivato come sacerdote nel quartiere si accorge subito che vige un clima di corruzione e di malavita: la maggioranza dei giovani non va a scuola e ha come unica cultura quella della forza e del vivere senza un progetto di vita solido e buono. Essi sono fuorviati da adulti a loro volta privi di una morale improntata alla legalità e al bene comune. Don Pino si esporrà in prima persona per combattere questo clima rischiando tutto, fino a dare la sua vita. Attraverso le sue omelie e i suoi discorsi in chiesa chiederà ai mafiosi di farla finita con questo stile di vita illegale invitando loro per giunta a non nascondersi ma ad uscire alla luce del sole . Idea centrale: il film espone chiaramente il tema dell impegno sociale di don Pino contro la mentalità dell illegalità, del sopruso, della violenza, del sotterfugio e del silenzio omertoso e complice. Le uniche armi del presbitero in questa battaglia sono ben evidenziate dal film: i valori cristiani del perdono, dell amore verso il prossimo, dell attenzione al bene comune e il valore soprattutto del coraggio che serve a costruire un mondo più giusto, un mondo di speranza che sia illuminato dalla luce dell amore. 134
A CARTE SCOPERTE Guida didattica