A CARTE SCOPERTE Guida didattica

4. Quanti e quali tipi di male vengono ad essere esaminati nel testo? .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. 5. Cosa ne pensi dell intervista sopra esposta? Quale la tua idea sul male e sul rapporto con il Dio biblico della tradizione cristiana? .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. #umanamente Questo primo testo argomenta sul male e il suo rapporto con il Dio cristiano, sul concetto di libertà e dignità della persona ed è tratto da una riflessione di Joseph Gevaert, intellettuale e autore di diverse opere a carattere antropologico-teologico. 10 La nostra conoscenza di Dio e la sua bontà è a volte troppo vaga e incompiuta per poter parlare di contraddizione tra il male e l esistenza di un Dio infinitamente buono ed onnipotente. L impossibilità di accusare Dio e di parlare di contraddizione è connessa al fatto che non abbiamo un idea chiara della bontà di Dio, oppure spesso ne abbiamo un idea sbagliata. Per molta gente un Dio buono dovrebbe essere una specie di Babbo Natale, un grande benefattore che regala all uomo tutto ciò che desidera, e ad ogni sua richiesta è pronto ad intervenire e ad aggiustare le cose al suo posto, dispensandolo da ogni fatica e sofferenza. Un Dio dunque che regala la casa, l impiego, i soldi, la salute ecc. Visto che ciò non accade molte persone ne deducono che Dio o non è buono o che non può esistere. Sarebbe però più corretto smascherare l idea di bontà attribuita a Dio ed affermare che a livello umano esiste un concetto di bontà molto più ricco, quello che non è beneficenza umiliante che mette l altro in uno stato di dipendenza ma che consiste nel permettere all altro di diventare realmente se stesso, aiutarlo perché possa essere autonomo ed adulto. Genitori o educatori «buoni non sono quelli che regalano tutto ciò che il bambino desidera, né dispensano dalla fatica, dalla ricerca, dagli errori. Secondo questo modello di bontà è più facile coniugare l esistenza di Dio e la sua bontà con le sue sofferenze, le fatiche, gli errori dell uomo. Di fronte a Dio l uomo non deve desiderare di essere trattato come un dipendente, ma come un adulto libero e responsabile, perché nella libertà risiede la sua alta dignità. Da una riflessione di Joseph Gevaert sul male, in Dizionario teologico interdisciplinare, Marietti 1977 1. Quale idea della bontà divina viene criticata in questo testo? .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. 2. A quale bontà si riferisce Gevaert che è considerata molto più dignitosa per l uomo? .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. 3. Che immagine viene fuori dal testo della dignità della persona? .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. .................................................................................................................................................................................................................................................................................................. 102
A CARTE SCOPERTE Guida didattica