Leggi l'estratto

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

Una storia, tante storie
Una storia, tante storie
€ 8,27
La nostra società in pochi anni è decisamente cambiata e ora è consuetudine, come in tutti gli altri paesi europei, trovarci a contatto con persone di altre nazionalità e di altri continenti. Ci sembra opportuno pertanto parlare ai nostri alunni di emigrazione, integrazione, multietnicità anche perché la ricaduta di questo fenomeno sulla scuola è notevole: la presenza di ragazzi stranieri nelle classi, infatti, è ormai una realtà consolidata. Di che cosa si parlaIl libro è articolato in due parti ben distinte.La prima è costituita dal libro Io protagonista: una storia, tante storie realizzato dagli alunni che provengono da paesi extraeuropei nell’ambito del «Progetto stranieri» della Scuola Media Statale «Giambattista Vico» di Torino. Con questa iniziativa i ragazzi hanno avuto la possibilità di esprimere sentimenti, esperienze ed emozioni nel ricordo delle persone amate, degli animali e dei luoghi cari lasciati partendo per l’Italia e di raccontare l’impatto con la nuova realtà. Hanno parlato dei loro sogni e dei loro progetti e ci hanno fatto conoscere usi, abitudini, proverbi e canzoni del loro paese…La seconda parte è costituita da articoli di giornalisti e personaggi famosi, brani e saggi di scrittori, scienziati, studiosi, tabelle, grafici, carte tematiche che allargano il tema dell’emigrazione da un punto di vista molto personale – com’è nei racconti dei ragazzi-autori – a un punto di vista più generale e storico-sociale. Perché scegliere questo libroIl libro vuole essere un aiuto agli alunni che si accingono ad affrontare un mondo multietnico, non certo facile ma sicuramente molto ricco. Il messaggio che s’intende trasmettere è questo: i problemi ci sono e sono anche tanti, ma le persone valgono e la loro partecipazione nell’affrontare le diverse problematiche è importante, anzi, a volte fondamentale. Ogni individuo, giovane e meno giovane, ha il diritto/dovere di dare il proprio contributo per migliore le condizioni degli altri.Come diceva la grande scienziata Marie Curie: «Nella vita non c’è nulla da temere, solo da capire».