7. La rappresentazione in scala

Capisco... 6 APPROFONDIMENTI 7. La rappresentazione in scala A volte non è possibile riprodurre in grandezza naturale delle cose (microrganismi, distanze tra città, oggetti ecc.) o perché sono troppo piccole come per esempio una cellula o un batterio, o perché sono troppo grandi come per esempio il pavimento di una stanza o la distanza tra due località. 1:1 INGRANDIMENTO Per questo si usa la similitudine: invece di disegnare la figura con le dimensioni reali la si disegna ingrandita o rimpicciolita secondo un determinato rapporto di similitudine chiamato scala. Scala = RIDUZIONE 2:1 1:2 distanza grafica ( cioè sul disegno ) distanza reale In genere, la scala viene scritta separando i termini del rapporto con il simbolo : Scala (distanza grafica) : (distanza reale) In un ingrandimento, la scala è del tipo n : 1 (si legge: «da n a 1 ) mentre in una riduzione, la scala è del tipo 1 : n (si legge: «da 1 a n ). Le scale n : 1 indicano un ingrandimento della figura reale In una scala n : 1, il primo termine della scala ti dice quante volte l originale è stato ingrandito rispetto a 1 cm. Per esempio una scala 64 : 1 (si legge: da 64 a 1) ti dice che 64 cm sul disegno equivalgono a 1 cm nella realtà. In una scala n : 1, tanto più è alto n tanto maggiore è l ingrandimento. Per esempio una scala 64 : 1 rappresenta un ingrandimento maggiore di una scala 20 : 1. Esempi di ingrandimenti in scala n : 1 sono le fotografie di microrganismi, di preparati al microscopio, disegni di componenti elettronici o meccanici ecc. Come si ricavano le misure reali da un disegno in scala n : 1? Esempio Devi trovare quanto misura il diametro reale della vena riprodotta in scala 64 : 1 nella foto accanto. Prima di tutto devi misurare in cm il diametro A B sulla foto: A B 2,5 cm A questo punto basta impostare e risolvere la proporzione: dove x diametro reale 64 cm : 1 cm 2,5 cm : x x = 1 2,5 = 0, 039 64 diametro reale x 0,039 cm Vena di piccole dimensioni A B Scala 64 : 1 (64 cm nella foto 1 cm nella realtà) 342 UNIT 6 Similitudine e omotetia L ARGOMENTO PROSEGUE a pag. 344

MATEMATICA SENZA DISTANZE
MATEMATICA SENZA DISTANZE
Geometria 2